Numero verde gratuito 848.390.406 dal 13 giugno al 31 agosto tutti i giorni compresi i festivi dalle ore 7.00 alle ore 21.00

termometroI Comuni dell'Unione Terre d'Argine (Campogalliano, Carpi, Novi, Soliera), in collaborazione con il Distretto di Carpi dell'AUSL di Modena e ASP Terre d'Argine, hanno predisposto un piano di intervento per contrastare gli effetti delle eventuali ondate di calore sulla popolazione a rischio, in base alle linee guida della Regione Emilia Romagna.
E' stato attivato un Centro operativo per rispondere ad eventuali emergenze legate al caldo estivo.
848.390.406 è un numero verde gratuito dal 13 giugno al 31 agosto, valido sia per telefoni fissi che per cellulari e funziona tutti i giorni compresi i festivi, dalle ore 7 alle ore 21.
Telefonando si potranno ricevere informazioni e indicazioni sui comportamenti da tenere per affrontare l'emergenza caldo, oppure notizie sulla rete di interventi predisposti sul territorio e per richiedere l'attivazione di interventi d'emergenza sui nominativi segnalati dall'assistenza sociale o dai medici di base.
Questi importanti servizi di sollievo sono garantiti dalla collaborazione delle associazioni dei territori, centri sociali e strutture semiresidenziali protette.
Ma una azione importante per combattere gli effetti del caldo è anche la diffusione dei comportamenti corretti che possono prevenire le situazione di emergenza.
Seguire alcuni semplici consigli può rivelarsi utilissimo per i soggetti a rischio.

Ecco le principali precauzioni da adottare per sopportare meglio il caldo.

LE ABITUDINI:
E' bene evitare di uscire nelle ore calde della giornata (evitare di uscire dalle ore 12.00 alle 17.00).
Evitare l'esposizione diretta al sole. Quando si è fuori indossare il cappello, è bene riposarsi frequentemente, e portarsi dietro sempre una bottiglia d'acqua.
E' molto utile seguire le previsioni del tempo alla Tv, alla radio, sui giornali, per sapere quando sono previste le temperature più calde.

L'ALIMENTAZIONE:
Bere molta acqua (almeno 2 litri al giorno) anche in assenza di stimolo della sete.
Bere è importante quanto prendere una medicina.
Evitare di bere bevande troppo fredde ed evitare gli alcolici.
Fare pasti leggeri. Consumare molta frutta e verdura. E' meglio evitare cibi troppo caldi.

I VESTITI:
Indossare indumenti leggeri e comodi, di colori chiari e fibre naturali (evitare la seta).
Se in casa c'è un familiare malato e costretto a letto o anziano assicurarsi che non sia troppo vestito.

I FARMACI:
Chi assume farmaci in modo continuativo, consulti il medico di famiglia, prima di interrompere o modificare la terapia.
Non assumere integratori di sali minerali senza consultare il proprio medico.

ATTENZIONE:
Se si avverte vertigine, senso di instabilità, mal di testa difficoltà al respiro, dolore al petto è meglio chiamare il proprio medico di famiglia.

IN CASA:
Usare tende per non fare entrare il sole.
Chiudere le imposte nelle ore più calde.
Se si resta in casa trattenersi negli ambienti più freschi.
Limitare l'uso dei fornelli e del forno che tendono a riscaldare l'ambiente domestico.
Non rimanere sprovvisti degli alimenti principali (acqua, frutta e verdura, pasta).
Se si usano ventilatori, per fare circolare l'aria, non indirizzarli direttamente sul corpo.
Ricordare che fare bagni o docce con acqua tiepida rinfresca e dà una sensazione di benessere.

FUORI CASA:
Stare con altre persone aiuta a sopportare meglio anche il caldo. Se ci si può muovere è bello andare in luoghi freschi dove si possono incontrare amici, e
conoscenti.
E' utile passare più tempo possibile in ambienti con aria condizionata (negozi, o altri luoghi pubblici climatizzati).
Non lasciare mai nessuno, neanche per brevi periodi, nella macchina parcheggiata al sole.

IL TELEFONO:
Il telefono aiuta a stare in contatto con altre persone.
E' bene avere sempre a disposizione i numeri di telefono di parenti, amici, volontari e del proprio medico di famiglia. Se non riesci a chiamare tu, chiedi di essere chiamato da qualcuno regolarmente.
 

 Scarica il volantino