Dal 24 maggio in Commissione consiliare il percorso politico-partecipativo

E’ al via il percorso che porterà Carpi, insieme a Novi di Modena e Soliera, a dotarsi di un Piano Strutturale Comunale (PSC), strumento di pianificazione territoriale di ambito sovracomunale che intende disegnare il futuro del territorio nei prossimi decenni. Per arrivare al PSC (dopo che nei mesi scorsi l’assessore all’Urbanistica Simone Tosi aveva presentato in Consiglio comunale i vari step del percorso tecnico-amministrativo e di quello politico-partecipativo e che l’amministrazione comunale intende chiudere entrambi a metà del 2017), si inizierà con gli incontri convocati dalla seconda Commissione consiliare a partire da martedì 24 maggio.

Da questa data e fino al 21 giugno prossimo il mondo del lavoro, dell’impresa, del volontariato, dell’associazionismo verrà consultato sul documento che a febbraio 2012 era stato approvato dal civico consesso e che conteneva gli obiettivi che avrebbe dovuto affrontare il PSC. In questo modo si potrà aggiornare il documento stesso. Il primo incontro è riservato alle Consulte, poi toccherà alle Associazioni di categoria, ai Sindacati, agli Ordini professionali e alle Associazioni agricole.

Sono inoltre previsti una assemblea pubblica e una serie di incontri nelle frazioni comunali.

Strumenti Utili

PSC - Contributi, suggerimenti, proposte